mercoledì 22 febbraio 2017

Giorgio Morelli è il nuovo presidente del Comitato regionale abruzzese della Federazione Italiana Rugby (Fir). E' stato eletto nel corso dell'assemblea ordinaria elettiva che si è svolta stamane presso la sede del Coni all'Aquila.
Il neopresidente ha ottenuto 1227 voti (il quorum era 1151, 53,34%), mentre l'altro candidato Giovanni Forcucci ha ottenuto 1045 voti (45,43%). 28, infine, le schede bianche. I voti totali erano 2.300, espressione di 14 società accreditate.
E' stato eletto anche il nuovo Consiglio del Comitato. Gli eletti sono Francesca Alfonsetti (2300 voti), Luca Di Filippo (2300), Giuseppe Luciani (2274), Terenzio De Benedictis (1258), Marco Molina (1215), Carlo Stefanucci (1066) e Filippo Petrocco (1014).
L'assemblea si è aperta con i saluti e i ringraziamenti del presidente uscente Angelo Trombetta, negli ultimi otto anni alla guida del Comitato regionale abruzzese. L'intervento integrale di Trombetta è stato pubblicato sul sito web ufficiale del Comitato.
Giorgio Morelli, ingegnere aquilano di 62 anni, è volto noto della palla ovale abruzzese e non solo. Ruolo tallonatore, ha giocato con L'Aquila Rugby, di cui è stato anche capitano. Ha militato inoltre nella nazionale azzurra, dal 1976 e fino alla Coppa del Mondo del 1987.

(nella foto da sin. Giorgio Morelli e Angelo Trombetta)

L'assemblea elettiva ha sviluppato un dibattito interessante, durante il quale entrambi i candidati alla presidenza hanno individuato nella collaborazione con i club la base da percorrere per sviluppare le attività. Il neopresidente ha insistito sui valori, propri del rugby, del fare squadra, dell'amicizia, del rispetto dell'avversario e dell'importanza delle regole: “Questi valori – ha affermato – rappresentano il vero volto di questo sport, bisogna metterli in pratica per raggiungere il comune obiettivo della crescita dei tesserati, dei club e della qualità del gioco”.
Il fare squadra – ha proseguito Morelli – si declina con l'ascolto delle esigenze della base, e nel trovare di volta in volta le soluzioni migliori”. Il neo presidente ha garantito l'impegno nel voler essere il portatore d'interesse di tutto il movimento abruzzese presso la Fir, “nel rispetto dei ruoli, con alto senso dell'istituzione, ma con fermezza e senza alcun tipo di condizionamento”. 

"La libertà da schemi predefiniti e da pregiudizi mi consentirà di chiedere ciò di cui il territorio ha bisogno", ha concluso.
Volvera – San Mauro 29-25

Il  Volvera era chiamato a confermare quanto di buono visto contro il Rivoli e cosi è stato.
Partenza a razzo del San mauro che marca un calcio di punizione e una meta trasformata. I giallo neri di oggi per tutt’altro che arrendevoli e anche grazie a una ritrovata solidità del pacchetto di mischia va in meta con una giocata veloce e astuta di Landolfi, abile a incunearsi nella difesa avversaria.
Gli ospiti approfittano di una disattenzione difensiva dei padroni di casa per marcare un’altra meta, risultato al riposo 5-15.
(foto dal test del girone di andata di VELVET HANDS MORRA)

La ripresa parte male per il volvera che prende subito una meta, che invece che abbattere i ragazzi di Coggiola li accende, e mentre si pensava che la partita fosse chiusa, viene fuori il carattere e la tenuta atletica dei giallo neri. Che prendono sempre più campo in attacco.
Il tutto porta a diverse buone azioni dei tre quarti finalizzate da Zangirolami e per tre volte da Aghemo, vero man of the match di giornata.
Il finale è al cardiopalma, al 75’ il volvera trova la meta del pareggio 22-22, continua a giocare in attacco abbastanza bene, ma da un calcio di rinvio del san mauro un fallo dell’ala giallo nera, porta alla punizione, che il giocatore del San mauro manda in mezzo ai pali, il finale porta un arrembaggio all’ultimo respiro dei giallo neri che dopo diverse fasi trovano l’invenzione di Aghemo che con un ottimo calcetto dietro la difesa, sorprende gli avversari e si invola a segnare in mezzo ai pali, regalando la prima vittoria stagionale, vittoria assolutamente meritata per quanto visto in campo e che non può far che bene al morale dei gialloneri.
Formazione: Bottigliengo, Francisetti,Zampieri, Racca, Bop, Aghemo, Ferraud, Landolfi, Zangirolami, DiLisi(Plancher), Frattianni(DiPalma), Legnaioli, Calza F.(Amato), Elera-Gutierrez, Marabeti(Deserafino).
A disp. Calza M.,Herrero.

Marcatori: Mt.Landolfi,Mt.Aghemo tr. Di Lisi,Mt.Zangirolami,Mt.Aghemo,Mt.Aghemo tr.Zampieri
Barton Cus Perugia – Livorno 38-14

PERUGIA. Il pronostico della vigilia non viene ribaltato: la Barton Cus Perugia, sul campo casalingo di Pian di Massiano, supera il Livorno Rugby con il punteggio di 38-14 (sei mete a due). Per gli umbri, secondi in classifica ad un punto dalla capolista Bologna 1928 (ma con una partita ancora da recuperare contro l’altra formazione bolognese, quella del Reno), si tratta della dodicesima vittoria in tredici partite. I perugini (neo-retrocessi) sono sempre più lanciati verso i playoff promozione. Per il Livorno Rugby si tratta invece della decima sconfitta su quattordici gare. Lontano dal campo amico ‘Carlo Montano’, finora, i ragazzi di Borsato hanno sempre perso. Viste anche alcune pesanti assenze, era, nella circostanza, ben difficile fare – al cospetto di un avversario oggettivamente più forte – qualcosa di più. L’amarezza, in questa unica giornata in agenda nel mese di febbraio, non nasce tanto dall’esito dell’incontro disputato, quanto dai risultati ottenuti dalle altre pericolanti. Nello scontro diretto, Jesi ha superato 24-23 (5 a 1 in classifica) il Viterbo, mentre il Vasari Arezzo ha battuto la Florentia 21-19 (4 a 1 in classifica).
Ora i biancoverdi labronici vantano solo 8 lunghezze sulla zona retrocessione. Il Livorno Rugby può contare sugli scontri diretti favorevoli sullo Jesi, mentre, dopo le vittorie ottenute all’andata, deve ancora render visita al Viterbo e al Vasari Arezzo. Sugli altri campi, in questo 14° turno (3° di ritorno) di B, raggruppamento 2, vittorie senza bonus per il Parma’31 (25-20 sull’Amatori Parma) e del Reno Bologna (27-17 sul Romagna) e successo con bonus per il Bologna’28, a Modena (8-29). La nuova classifica (le prime due ai playoff promozionr, le ultime due retrocedono): Bologna’28 57 p.; Cus Perugia* 56; Parma’31 48; Reno Bologna* 45; Modena 43; Romagna 38; Florentia 31; Am. Parma 29; Livorno 21; Jesi 16; V. Arezzo 13; Viterbo 12. *Cus Perugia e Reno figurano con una partita in meno. In pillole la cronaca del match di Pian di Massiano. Il Cus Perugia, che vanta un quindici degno della categoria superiore, crea ben presto problemi alla difesa avversaria. Il pacchetto di locali è più solido ed esperto di quello degli ospiti.

Nel primo tempo, i padroni di casa siglano quattro mete: a bersaglio due volte il centro Franzoni (10′ e 30′), una l’altro centro Magi (39′) ed una il terza linea Scaloni (16′). L’apertura Masilla arrotonda con quattro trasformazioni: all’intervallo, sul 28-0, con il bonus/attacco già in cassaforte, la Barton è già virtualmente sicura della conquista dell’intera posta in palio. Una squadra vera non demorde mai, neppure quando è certa della sconfitta. Livorno, nella ripresa, mostra la giusta dose di carattere, cresce e trova buone soluzioni in fase d’attacco. Il secondo tempo risulta più equilibrato, con due mete (trasformate quelle dei labronici, senza punti aggiuntivi per i perugini) per parte. Ed è significativo che a trovare la forza per schiacciare oltre la fatidica linea siano, per i biancoverdi, due giocatori entrati durante la partita. A bersaglio, al 20′, l’avanti Giglioli, che sfrutta il buon lavoro in rolling maul dei compagni di reparto, dopo una touche in attacco, e al 31′ il trequarti Cafaro, che sprinta su un pallone profondo calciato dal centro Rolla. Lo stesso Rolla indirizza fra i pali i due calci di trasformazione. Finisce 38-14. Dopo la nuova pausa, Livorno giocherà il 5 e il 19 marzo due gare casalinghe consecutive. Più in generale, in questo scorcio finale di torneo, i biancoverdi disputeranno, sul terreno amico ‘Montano’ ben cinque delle otto partite mancanti. La strada salvezza, dopo la sconfitta (ampiamente prevedibile) di Perugia si complica leggermente, ma, classifica (e calendario) alla mano, la situazione è tutt’altro che allarmante.


Barton Cus Perugia: Nunzi; Battistacci, Franzoni, Magi, Bellezza E. (10′ st Betti); Masilla (22′ st Milizia F.), Corbucci; Bellezza M., Scaloni (17′ st Bolli), Zualdi; Mazzanti, Renetti (14′ st Milizia T.); Paciosi (6′ st Di Vito), Alunni Cardinali (6′ st Tribastone), Icardi (6′ st Pettirossi). All.: Speziali.
Livorno: Righetti; Martini (1′ st Cafaro), Gigli (10′ st Del Re), Rolla, De Angeli; Canepa, Chiesa; Cristiglio, Masiero, Gragnani (28′ st Mazzocca); Bertini, Paris (10′ st Giglioli); Bufalini, Sforzi, Ciapparelli (1′ st Tichetti). All.: Borsato.
Arbitro: Sironi di Colleferro.
Marcatori: nel pt (28-0) 10′ m. Franzoni tr. Masilla, 16′ m. Scaloni tr. Masilla, 30′ m. Franzoni tr. Masilla, 39′ m. Magi tr. Masilla; nel st 6′ m. Battistacci, 20′ m. Giglioli tr. Rolla, 22′ m. Milizia T., 31′ m Cafaro tr. Rolla.
Note: espulsione temporanea per Mazzanti (23′ pt). In classifica 5 punti per il Cus Perugia (che ha vinto e si è assicurato il bonus aggiuntivo; sei mete realizzate) e 0 punti per il Livorno (che ha perso con un margine superiore alle sette lunghezze; due mete realizzate).
I° XV: Botticino Rugby Union 32 v 20 Rugby Mantova

Stenta a decollare la seconda parte della stagione del Rugby Mantova: a Botticino arriva la seconda sconfitta in due partite.
I bresciani investono e capitalizzano sulla grande forza dei loro primi 8 uomini: 3 delle 4 mete segnate arrivano direttamente dalla mischia. Il XV di Vitadello non è riuscito a imporre il proprio gioco in una partita che ha visto molti, troppi errori individuali e che è sempre stata solidamente nelle mani del Botticino.
Deluso il commento del Ds Lorenzi: " Non abbiamo convinto, nonostante i pochi sprazzi di bel gioco al largo abbiamo sofferto troppo in mischia e in touche, certo da qui ripartiamo ma abbiamo ancora tanto lavoro da fare".
(Nuova sconfitta del Mantova impegnato nel Girone B della Serie C1)

















RIVOLI RUGBY ecco un report impeccabile giunto dalla Società piemontese!


U6 Domenica 19/02
Finalmente a casa, le piccole leve rivolesi sprigionano velocità nei passaggi e una difesa serrata portando la squadra ad un successo indiscusso.
Un Rivoli scatenato e insaziabile che affascina il pubblico sugli spalti e non delude gli allenatori.
I grintosi dell'under 6, ben motivati dal match giocato in casa, sfoderano la migliore performance della stagione strappando 14 mete agli avversari.
U8 Domenica 19/02
Ottima performance dell'U8 che conferma il trend positivo che ha visto la squadra imporsi sugli avversari dall'inizio del campionato. I giovani leoni hanno battuto entrambe le squadre avversarie senza difficoltà, chiudendo il torneo al primo posto. Il primo incontro con il Cuneo Pedona si è concluso con una vittoria del Rivoli per 9 mete a 2. La seconda partita, disputata con il Volpiano-Avigliana, è terminata con una vittoria del Rivoli per 10 a 4. Al termine del torneo i ragazzi hanno giocato ancora due partite amichevoli, vinte entrambe.


U10 Domenica 19/02
Le rappresentative U10 chiudono il concentramento piazzando una delle due squadre al secondo posto dietro solo il Volpiano che oggettivamente domenica si è dimostrato superiore a tutti.
L'attacco come sempre è stato molto prolifico con 50 mete complessivamente inflitte agli avversari (alcune anche molto belle e spettacolari) e tra l'altro segnate da ben 11 giocatori diversi. Sui fondamentali vediamo un netto miglioramento nella fase difensiva, in particolare nella protezione della palla a terra,  frutto degli allenamenti mirati delle ultime settimane. Stiamo entrando nel vivo della stagione ed i grandi tornei si avvicinano. C'è ancora molto lavoro da fare ma la strada imboccata è quella giusta

















U12 Domenica 19/02
Abbiamo rivisto il Rivoli ruggente, buon inizio senza indecisione fino al termine del confronto in campo. Ottiene tutte le vittorie in maniera travolgente battendo gli avversari con un ritmo alto di gioco e aggressività, da veri Leoni. Tra tutti spicca un nuovo ingresso Bonino Jacopo Giuseppe che realizza le sue due prime mete ed in alcuni momenti trascina la squadra. Il gruppo si è dimostrato unito e coeso di buon auspicio per il resto della stagione.
Rivoli-Avigliana 5 a 2 (Ventrice-Ferrari-Incoli-Campione)
Rivoli-Cuneo 8 a 3 (Ferrari-Padovan-De Meo-Ventrice-Vitaliano)
Rivoli-Volpiano 6 a 0 (Ventrice-Bonino-Baffert)

U14 Femminile
Domenica 19. Il Rivoli Rosa si è visto impegnato Sabato pomeriggio sul campo del Valledora a Pianezza con la U14 e la U16.
Le leoncine dell'under 14 si presentano ancora una volta agguerrite più che mai pronte per il  Vallecrosia, dove, nonostante alcune defezioni, dimostrano la loro determinazione e le loro qualità, vincendo la partita per 25 a 15 (5 mete a 3).
Dopo un'eterna pausa, le rivolesi scendono in campo ancora calde e pronte alla battaglia. Con un netto divario, vincono 40 a 15 (8 mete a 3) contro la squadra eporediese.
L'ultima partita di giornata è contro il Cogoleto, senza paura, le leoncine, chiudono la pratica con una netta affermazione per 35 a 10 (7 mete a 2).
In campo: Ilaria, Giorgia, Dafne, Chiara, Luna, Marianna, Martina, Giulia e Giada.

Le Leonesse dell'under 16 si presentano imbattute all'ottava giornata di campionato per confermare la loro soliditá. Dopo un riscaldamento adeguato, entrano in campo e chiudono facilmente una partita a senso unico per 60 a 0 (12 mete a 0) contro il San Mauro.
Nonostante un lungo periodo di riposo, le rivolesi non perdono la concentrazione e, anche nella seconda partita del girone, sovrastano il Monti con un punteggio di 45 a 0 (9 mete a 0).
Ancora una lunga attesa prima di poter giocare l'ultima partita del girone, scende la concentrazione ele leonesse concedono una meta al Vallecrosia. Non si fanno scoraggiare e a testa bassa, ribaltano la partita e chiudono 55 a 5 (11 mete a 1).
Nella finale di giornata incontrano il Valledora, ma anche qui non vi sono speranze per le avversarie. Le leonesse vincono la partita per 35 a 5 (7 mete a 1), continuano imbattute la strada per le finali nazionali e mantengono la testa del girone Interregionale.
In campo: Alice, Sophie, Giulia, Ilaria, Gaia, Federica, Alice, Paola, Maria Elena, Miriam, Serena

Sabato 18 UNDER 16 maschile: RIVOLI SCONFITTO IN CASA DAL GENOVA
Grande attesa per il match casalingo di sabato sul campo di Via Piave dei giovani rugbisti rivolesi ansiosi di riscattare la sconfitta di misura (22 a 27) dell’andata di novembre contro il C.U.S. Genova, ma purtroppo il risultato non è stato quello sperato. I liguri partono subito forte tanto che dopo soli 2 minuti segnano la prima meta e raddoppiano poco dopo al 6’: la squadra ospite è un osso davvero duro, gioca passaggi velocissimi mentre i padroni di casa appaiono un po’ disorientati. Al 12’ il Genova, dopo una azione in cui fa vedere almeno 3 ricicli da manuale ribadisce ancora la sua superiorità e segna la terza meta.  Ma i rivolesi reagiscono: al 18’ vanno in meta - anche se da posizione molto angolata che ostacola la successiva trasformazione - e poi organizzano una buona difesa fino al riposo.Alla ripresa è sempre il Genova che continua a condurre le danze e, grazie anche a una spinta decisamente maggiore del suo pacchetto di mischia, riesce a sfruttare meglio le occasioni avanzando costantemente. E’ così che al 34’ arriva la quarta meta e al 37’ la quinta, stavolta una tecnica concessa dall’arbitro in seguito a un placcaggio alto della difesa rivolese sanzionato col cartellino giallo.Il Rivoli a questo punto sembra incapace di reagire e, nonostante la generosità di tutti i suoi reparti, non riesce a costruire azioni di attacco efficaci e viene costretto a un gioco prevalentemente di difesa. Al 21’ e allo scadere arrivano infine la sesta e settima meta genovese.
Risultato finale: Rivoli 5 – Genova 49
Ha segnato meta per il Rivoli: Silipo
Ammonizioni: una per parte
 Domenica 19 U18 Sfida la capolista

Sfida al vertice domenica scorsa nel campionato U18. Il Rivoli Rugby, secondo in classifica, affronta in casa la prima della classe, l'imbattuta Biella. Per i primi 20 minuti il Rivoli contiene l'avversaria. Al 21' Bassignana riesce a schiacciare la palla in meta. Vittorio Fini trasforma e si va 7 a 0 per i padroni di casa. Le fasi successive vedono i rivolesi commettere alcuni falli, Biella ha 3 calci di punizione, ma ne trasforma 2, portando il punteggio sul 7 a 6.
Il secondo tempo parte in modo incerto, Biella non riesce a segnare una meta che sembrava fatta. Al 60esimo dopo ripetute fasi di attacco contenute dal Biella, Rivoli segna grazie a Rattalino con trasformazione di Edoardo Fini. La partita si chiude 14 a 6. Grande prova di tutti i ragazzi che nonostante alcune assenze importanti (Bechis, Bonadio, Bellantoni e Moriondo) hanno eseguito perfettamente le indicazioni dell'allenatore Sadak. Grande prova degli avanti che hanno vinto numerose mischie e che sono stati infallibili in touche. Da segnalare la prova del vicecapitano Iurie Tomaga che nonostante una ferita al sopracciglio (suturata poi con 2 punti) ha giocato tutta la partita.

Domenica 19 Leoni Seniores impegnati nel Derby con il Cus Torino
Positivo risultato dei Leoni della Senior sul Campo Albonico contro il CUS Torino dopo una partita a binario quasi unico. Andati in svantaggio di 5 punti, i ragazzi del Rivoli reagiscono prontamente portandosi alla fine del primo tempo sul risultato di 11 a  5, frutto di una meta è di due piazzati. Il secondo tempo si chiude sul risultato di 25 a 5 con una meta tecnica ed un’altra frutto di un'azione alla mano che ha meritato applausi da parte del pubblico. Grande prova del Capitano Paolo Perino, meritatamente eletto Man off the Match.

Ancora il settore femminile impegnato domenica mattina con la senior sul campo del Cuneo.
Giornata soleggiata e frizzantina e nella prima gara le rivolesi si impongono sulla squadra di casa per 40 a 0 (8 mete a 0).
Nella seconda superano l'ostacolo del Moncalieri, anche se con qualche errore, per 25 a 5 (5 mete a 1). La terza partita le vede affrontare le forti e temibili avversarie del Monti (che vinceranno la giornata). Dopo un ottimo inizio di gara con possesso prevalente bianco-rosso, le leonesse devono cedere la vittoria per 5 a 40 (1 meta a 8), disputando una gara convincente e che dimostra la crescita sia delle singole che della squadra.
Per chiudere in bellezza la quinta giornata della Coppa Italia, le leonesse vincono contro il Busalla 30 a 0 (6 mete a 0).
In campo: Giulia, Giulia, Irene, Miriam, Arianna, Anna, Martina, Wei wei, Francesca e Rebecca.
La società del Rivoli Rugby vuole ringraziare non solo gli atleti per il loro impegno, ma anche tutto lo staff, i genitori i parenti e chi è passato da quelle parti, per l’aiuto, l’impegno e l’allegria portando i valori di questo sport anche a bordo campo.

Grazie!

martedì 21 febbraio 2017

Anzio-Segni (39-0)

Seconda sconfitta, in Serie C1 Girone E, dall' inzio della seconda fase di campionato. Sconfitti in casa e fuori, ma non demordiamo; il campionato non è ancora finito.
Questa Domenica il Segni è sceso in campo determinato giocando i primi dieci minuti con totale possesso della palla, buona continuità e buona velocità. Durante quei dieci minuti la squadra avversaria non ha mai visto la palla. 
La gara, iniziata bene, ha però poi preso una piega negativa per i nostri che non hanno più portato e cercato placcaggi, lasciando così dominare i giocatori dell'Anzio.
Ricordiamoci che perdere ci forma e ci forgia. Due sconfitte possono segnare l'inizio di tante altre vittorie. Dal fondo si risale fino ad arrivare in vetta, perciò riponiamo la nostra fiducia nei ragazzi e nella loro passione per il Rugby. 






Stringiamo i denti e portiamo tanta grinta in campo il 5 Marzo contro l'Aquila. 
Forza ragazzi e, come sempre, FORZA SEGNI!!!

by Luisa Vari.
E’ prevista per sabato ore 14:40 la Festa del rugby sul campo di Santolcese di sabato 25 febbraio che coinvolgerà oltre 100 mini atleti provenienti da tutta la Liguria delle categorie under8 e 10. Non è la prima volta che il “prato” di Santolcese ospita questa kermesse sportiva. Le squadre liguri vengono sempre molto volentieri nella verde valle, sarà per il famoso III tempo cucinato dalle nostre mamme, sarà per la possibilità di gustare le prelibatezze locali dei salumifici più famosi della Liguria, fatto sta che la presenza è sempre molto numerosa.
Numerose le squadre iscritte tra cui oltre all’ Amatori Rugby squadra di casa ci saranno: CUS Genova, Pro Recco, Tigullio, Province dell’Ovest, Rugby Pegli e RC Spezia.


Sarà l’occasione anche per chi avesse un bimbo a cui piacesse questo sport di “dare un’occhiata” e magari poi venire a provare. Infatti Il mercoledì e venerdi dalle 17:30 in poi presso l’impianto sportivo di Santolcese sono benvenuti tutti i bambini che vogliono provare a rugby (dai 5 anni in poi). Vi aspettiamo